News

Iniziative nell’ex Palazzo di Giustizia, intervengono le minoranze

Chiavari. Interrogazione dei gruppi di opposizione “Noi di Chiavari” e “Chiavari sempre al Centro” per sapere come mai alcune iniziative della precedente amministrazione, nell’ex Palazzo di Giustizia, non saranno rese pubbliche. Roberto Levaggi, Daniela Colombo, Silvia e Sandro Garibaldi, vogliono conoscere dal sindaco e dall’assessore alla cultura, le motivazioni legate all’interruzione del progetto di coinvolgimento della cittadinanza attraverso visite guidate e conferenze a cura della Soprintendenza,

“soprattutto in quanto la prima cassa processionale raffigurante San Francesco che riceve le stigmate è stata ricollocata a più di due metri di altezza in cattedrale e non sarà quindi facilmente visibile”. Le minoranze chiedono inoltre “il perché della mancata risposta alla richiesta di patrocinio e contributo all’iniziativa presentata nel 2016 e l’assenza di risposta alla domanda di proroga per la concessione degli spazi comunali dell’ex tribunale presentata dalla Curia lo scorso dicembre 2017, per poter proseguire in città, le operazioni di restauro dell’opera del Maragliano”.

Torna su
error: Contenuto protetto!