News

Sciopero dei parcheggiatori, la replica del sindaco di Portofino

Portofino. Dopo lo sciopero dei parcheggiatori di Portofino interviene il sindaco, Matteo Viacava. C’è la volontà di assumere ma non è possibile a tempo determinato. “Il Comune ha studiato l’inserimento di una clausola sociale, che, per quanto possibile, avrà l’obiettivo di salvaguardare il numero maggiore di posti di lavoro”. Dice ancora Viacava:

“Il personale non è dipendente del Comune di Portofino, bensì in quota o alla Società Concessionaria Assobello S.r.l., o, si immagina, alla Società “gestrice” G.7 S.r.l. (che non ha rapporti contrattuali diretti con il Comune)”. Il primo cittadino specifica altresì di essersi premurato di comunicare alla Società Assobello S.r.l. l’intenzione di provvedere alla gestione diretta del parcheggio, una volta sopraggiunta la scadenza del titolo prevista per il 24 febbraio 2018. “E’ legittimo che il Comune assuma la gestione in proprio dei parcheggi, porterà vantaggi alla cittadinanza. Per quanto riguarda il personale, al sindacato Uil risponde che “Il Comune di Portofino non può derogare a scelte imposte del nostro legislatore in materia di gestione del personale nelle società pubbliche. In base alla legge, fino al 30 giugno 2018, le società a controllo pubblico non possono procedere a nuove assunzioni a tempo indeterminato”.

Most Popular

Torna su
error: Contenuto protetto!