Sports

Eccellenza, Samm da favola:”Camisa mostro di bravura”, Rapallo vince il derby, ma il Moconesi chiede rispetto

SERRA RICCO’-SAMMARGHERITESE 0-1
Andrea Lenzo (presidente Sammargheritese):”Vittoria meritata. Ora possiamo dire di aver raggiunto in larghissimo anticipo l’obiettivo della salvezza, tra l’altro ad inizio febbraio.
E’ eccezionale ed emozionante trovarsi, da soli, al secondo posto in classifica. Adesso ci godiamo questa posizione. Francamente non so se e quanto durerà. Quel che conta però, ancora una volta, non sono i calcoli e discorsi in tribuna. A parlare è sempre il campo.
Per il resto, é inutile girarci attorno, la stragrande parte del merito è di Marco Camisa. Questo campionato è il suo capolavoro.
Basta dire che Camisa è tanto bravo perché allena in casa sua, quasi fosse un suo limite. A settembre ci davano in pratica già per retrocessi. Marco ha fatto giocare ogni partita almeno cinque o sei giocatori fuori-quota, tutti ragazzi sconosciuti o considerati da altri seconde o terze scelte. Li ha resi una squadra tanto sfrontata, quanto forte, decisa e temibile.
Qui ci troviamo di fronte a un vero mostro di bravura e preparazione”.

MOCONESI-RAPALLO 0-3
Davide Marselli (allenatore Rapallo):”So benissimo che non abbiamo fatto ancora niente, ci siamo semplicemente rimessi in corsa e in lotta per salvarci alla pari con gli altri. Quindi se non seguiranno altri risultati positivi non sarà servito a niente, ma ci tenevo a dire che sono orgoglioso del mio gruppo e di come tutti si stiano allenando e soffrendo ogni settimana per raggiungere il nostro obbiettivo. Mancano 10 partite, durissime, a partire da domenica prossima in casa nostra a Rapallo contro la Genova Calcio, un’ottima squadra. Ma sono certo che ce la giocheremo con tutti e che alla fine riusciremo nel nostro piccolo ma per noi grande miracolo”.
Tom Cavagnaro (ds Moconesi):”Abbiamo visto troppe cose dubbie. Impossibile non sottolinearle. In ogni situazione incerta l’arbitro ha sempre, ma proprio sempre, fischiato a favore del Rapallo e contro di noi. Non si può arbitrare guardando al classifica. Anche noi vogliamo essere rispettati. Domenica invece ci siamo fortemente sentiti presi in giro”.

Nella foto l’entusiasmo nello spogliatoio della Sammargheritese

Premi per inserire un commento

Scrivi una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
error: Contenuto protetto!