News

Regione, sanità: voto contrario del Movimento 5 Stelle

Rapallo. <La giunta Toti modifica la tabella della rete ospedaliera di Levante aggiungendo il pronto soccorso e spalanca, così, le porte a una potenziale privatizzazione dell’ospedale di Rapallo, in barba al parere contrario del sindaco e collega di coalizione Bagnasco. Lo ha fatto oggi con un emendamento al Piano Socio-Sanitario in discussione in Consiglio regionale, su cui il MoVimento 5 Stelle ha espresso voto contrario. Così come abbiamo espresso voto contrario all’emendamento del Partito Democratico per inserire il reparto di cardiochirurgia nello stesso ospedale rapallese che, secondo quanto sostenuto dall’ex assessore alla Sanità di centrosinistra, Claudio Montaldo, sarebbe stato il primo tassello della privatizzazione sanitaria nel Levante>. Sono le parole di Fabio Tosi, portavoce dei 5 Stelle Liguria, che aggiunge:

<Così centrodestra e centrosinistra, compatte, aprono le porte ai privati in un ospedale fortemente voluto e sostenuto dai cittadini di Rapallo, e che ai cittadini appartiene e deve rimanere. E, come tale, va valorizzato e potenziato. Ma ciò non deve avvenire a scapito delle altre strutture presenti in Asl 4. Rapallo non ha bisogno di un nuovo pronto soccorso ma di mettere il punto di primo intervento in condizione di lavorare efficacemente e sgravare, così, il vicino pronto soccorso di Lavagna di codici bianchi e verdi. Lo abbiamo ribadito ancora oggi con un ordine del giorno per chiedere che venga potenziato il punto di primo intervento dell’ospedale di Rapallo>, chiude Tosi. <Questa sarebbe stata l’unica strada per dare risposte chiare e concrete a pazienti e utenti del comprensorio. L’ennesima occasione persa per il nostro territorio>.

Premi per inserire un commento

Scrivi una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
error: Contenuto protetto!