eventi

Gino Paoli, protagonista della cultura genovese premiato ieri al Lux Giglio Bagnara

Genova- Un grande omaggio alla cultura e alla musica e in particolare a Genova, ieri nel concept store di Via XX Settembre per il 148° compleanno di Giglio Bagnara e i 7 anni del Lux.
Ospite d’onore uno dei maggiori rappresentanti della scuola genovese, il maestro Gino Paoli intervistato da Laura Guglielmi, direttrice di Mentelocale.it e accolto con grande calore dai genovesi che hanno aderito con grande entusiasmo all’evento.

 

                        
Enrico Montolivo, amministratore delegato del gruppo Bagnara e Tiziana Lazzari, Vicepresidente di Palazzo Ducale hanno consegnato a Gino Paoli la Trilogia I Mezzari di Luzzati dal titolo“Genova di tutta la vita”.


Dopo aver ricevuto il Premio, Paoli ha dichiarato il suo amore/odio per Genova e il legame indissolubile che lo lega a questa città e alla sua gente nonostante, come ha sottolineato lui stesso, non sempre i genovesi abbiano risposto e aderito con il giusto entusiasmo alle iniziative culturali , musicali e benefiche della città “Non vorrei essere equivocato nelle mie critiche, io critico solo le persone che amo, quelli che non amo non me ne frega niente di quello che fanno, poi credo che l’amore sia una cosa che senza odio non esiste, amore e odio stanno insieme, se non odi anche un po’ la persona o la città vuol dire che non la ami neanche. Una città come Genova si odia e si ama ,.. come diceva il grande poeta Cappello a Genova si torna, parti, vai magari anche in America ma poi a morire si viene a Genova. Io sono uno che non si è mai staccato da Genova , questo vuol dire che la amo anche. La brigata che andava sulle barche riceveva due paghe, una con il mugugno e una senza mugugno, i genovesi preferivano la paga con il mugugno e io sono uno di quelli”.
Ad accompagnare Gino Paoli, che ha regalato ai presenti alcuni dei suoi più grandi successi, lo straordinario quartetto musicale dei Gnu Quartet.

Presente anche un altro protagonista del panorama musicale genovese e non solo, Francesco Baccini che nonostante viva da diverso tempo fuori dalla Liguria ha accettato il caldo invito di Enrico Montolivo di essere nella sua città natale per questo importante evento.


Di altissimo livello anche gli interventi musicali di Felice Reggio, Piero Trofa, Dado Moroni e della vocalist Simona Bondanza che per l’occasione ha omaggiato il maestro Gino Paoli con Senza Fine.

         
I festeggiamenti per il compleanno del Lux e di Giglio Bagnara proseguiranno venerdì 20 ottobre con un omaggio a Corto Maltese e il capolavoro di Hugo Pratt “La ballata del Mare salato” da parte di Andrea Bruschi e i Marti.

Torna su
error: Contenuto protetto!