News

Sanità: tra le preoccupazioni dei sindaci, la nuova figura del direttore socio sanitario

Genova. E’ terminata da poco in commissone regionale a Genova, l’audizione dedicata al piano sociosanitario della Asl 4. Presenti i rappresentanti dei Comuni e dei distretti, e quelli di Regione Liguria, con il presidente di commissone Matteo Rosso, l’assessore regionale Sonia Viale, nonchè consiglieri regionali di maggioranza e minoranza. La commissione ha ascoltato le proposte ed anche le preoccuazioni messe sul tavolo da sindaci ed assessori del Tigullio, e a breve porterà il documento all’attenzione della giunta regionale. Per quanto concerne Rapallo, era presente il vice sindaco e presidente del distretto socio sanitario, il quale riferisce che:

<Sono state sostenute le osservazioni presentate durante la Conferenza dei Sindaci della Asl 4. E’ stato evidenziato un problema, ovvero la nuova figura del direttore socio sanitario. Abbiamo paura>, spiega Brigati, <che vada a mettere in discussione il percorso già impostato di assistenza sul territorio. Tutti abbiamo poi chiesto che siano assolutamente mantenuti i tre distretti,  fondamentali per la conformazione del nostro comprensorio. Abbiamo pianura, costa, montagna. Dopodchè, sono state manifestate le rispettive osservazioni: Sestri Levante ha espresso preoccuazione per il futuro del suo polo ospedaliero>, aggiunge ancora Brigati. <Tutti, abbiamo condiviso che deve essere potenziato il Pronto Soccorso di Lavagna, e in attesa che questo accada, occorre far cresce Rapallo, con le sue sale operatorie e  strutture all’avanguardia, per dare una risposta concreta al territorio, e non far più allungare le liste d’attesa>.

Torna su
error: Contenuto protetto!