News

M5s contrario alla proroga della concessione del porto di Lavagna

Lavagna. Il MoVimento 5 Stelle cittadino ribadisce la propria contrarietà alla proroga della concessione del porto: “Il destino del Porto di Lavagna è una decisione che deve spettare alla cittadinanza di Lavagna. I cittadini lo potranno decidere solo quando sceglieranno i loro rappresentati politici con legittime elezioni. Le vicende del Porto di Lavagna e relativa concessione negli anni purtroppo possono essere definite solo ombrose, e più che valutare prolungamenti di concessioni si dovrebbe indagare se in passato si sono rispettate tutte le normative di assegnazione da parte dei soggetti coinvolti, sia privati che pubblici.

Si parla di prolungamento della concessione quando ci sono ancora in corso azioni giudiziarie e tributarie tra Comune e Porto di Lavagna SpA, sia sulla manutenzione della piastra portuale, sia sui versamenti di imposte. Ad oggi non c’è mai stata chiarezza sul collaudo della struttura, ed alcuni fatti recenti che coinvolgono il sequestro di attività commerciali portano alla ribalta questa problematica, ma soprattutto la cittadinanza non sa se viene ad essere pagato un canone demaniale e l’entità. Una eventuale assenza del pagamento del canone demaniale comporterebbe un danno sia al demanio sia alla Città che nel corso degli anni ha solo dato perdendo litorale per scellerate scelte politiche degli anni ’70. Ovviamente negli anni successivi la politica non si è distinta ne per lungimiranza ne per trasparenza sulle questioni portuali ne tanto meno per coraggio. Invitiamo a non confondere quella che è l’ordinaria manutenzione con gli investimenti. Sostituire i pontili fa parte della normale vita di un porto, come la manutenzione che affronta ogni soggetto che detiene un bene materiale. Il destino del porto sarà tema della prossima campagna elettorale lavagnese e dovrà essere deciso dai cittadini”.

Premi per inserire un commento

Scrivi una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
error: Contenuto protetto!