News

Il 17 luglio il primo consiglio comunale di Chiavari: le linee programmatiche di Di Capua

Chiavari. No al maxidepuratore di vallata al Lido di Chiavari e alla diga Perfigli, sì alla valorizzazione della piana dell’ Entella, anche attraverso il Contratto di Fiume. E ancora, sicurezza, protezione del territorio, con la realizzazione degli interventi di messa in sicurezza del Rupinaro attraverso l’utilizzo dei fondi messi a disposizione dalla Regione Liguria con la compartecipazione del Comune; implementazione della videosorveglianza. Si tratta delle linee guida programmatiche del sindaco di Chiavari Marco Di Capua, annunciate in occasione del primo nuovo consiglio comunale, in agenda domani, lunedì 17 luglio alle ore 17.30.

Tra gli altri punti, la graduale eliminazione dell’addizionale comunale Irpef, la riorganizzazione dell’Urp, la revisione del sistema di raccolta rifiuti porta a porta con l’introduzione di maggiori isole ecologiche di prossimità. Per quanto riguarda il sociale, prevista l’introduzione di bonus per nuovi nati per famiglie meno abbienti; mantenimento della Rsa e dell’Hospice. Commercio e artigianato, si punta alla creazione di un tavolo unico d’incontro con tutte le realtà chiavaresi; sviluppo del progetto patti d’area. Cultura, attraverso la realizzazione del nuovo polo culturale di piazza Matteotti, Palazzo Rocca, Chiostro di San Francesco, auditorium, Antica Farmacia dei Frati, parco di Villa Rocca. Capitolo lavori pubblici: sistemazione di piazza Nostra Signora dell’Orto, viabilità e giardini, recupero del palazzo della Cittadella, ex tribunale, riqualificazione di piazza del nuovo mercato a Ri; ampliamento delle aree pedonali, delle zone a traffico limitato e di parcheggi di prossimità con relativo collegamento con il centro attraverso bus navetta. Previsto altresì l’incremento delle strutture ricettive, ed il lancio di una piattaforma di accoglienza. Scuola: promozione dello scambio culturale per il soggiorno a Chiavari di studenti di città italiane e straniere; sport, adeguamento degli impianti esistenti e sostegno di tutte le realtà sportive; piano di insieme dalla foce dell’Entella fino al Gruppo del Sale con percorsi pedonali e ciclabili parco fluviale dall’oasi faunistica, riqualificazione della piscina del Lido, e della ‘piastra’ soprastante il porto ad uso dei sottostanti esercizi pubblici, con arredo urbano per lo sport; restyling dal Rupinaro a piazza dei Pescatori, nuova passeggiata a mare dalla Colonia Fara al Gruppo del Sale. Porto turistico, rilancio operativo e commerciale. Area Preli Torriglia: ampliamento della casa di riposo e riqualificazione delle aree verdi contigue a funzione ludico-sportiva, tennis club. Per il litorale, previsti il consolidamento delle difese a mare con ampliamento e pulizia delle spiagge con particolare attenzione al sistema degli stabilimenti balneari: trasformazioni delle dighe a protezione della costa in pennelli frangiflutti ortogonali alle spiagge.

Premi per inserire un commento

Scrivi una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
error: Contenuto protetto!