News

Melandri fa il punto sul ricorso contro la “diga Perfigli”

Lavagna. In relazione al ricorso presentato dal Comitato “Giù le mani dal fiume Entella” al Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche, per l’annullamento del progetto di nuove arginature sul fiume, la cosiddetta “Diga Perfigli”, l’udienza del 19 aprile acquisiti gli ulteriori documenti di precisazione delle conclusioni, è stata aggiornata al 14 giugno. A darne notizia, per il Comitato, è Giovanni Melandri.

<Ci si avvia così alle fasi conclusive del giudizio; rimane ancora un tempo in cui la politica potrebbe decidere di suo l’abbandono di un progetto tanto inviso quanto pericoloso per il nostro territorio. Non richiedere che i fondi per tali opere siano destinati agli interventi invece necessari come il dragaggio delle foce e la riparazione delle sponde, per insistere, con ostinata pervicacia, sulla realizzazione del progetto in questione, costituisce, a parere nostro, grave responsabilità per gli amministratori pubblici coinvolti. Vista l’imminenza delle elezioni comunali a Chiavari, si coglie l’occasione>, aggiunge Melandi,<per sollecitare i candidati sindaco a dichiarare, qualora fossero eletti, se intendano o meno ritirare il consenso del Comune dall’intesa all’opera. Al momento solo Roberto Traversi per i 5 Stelle e Giorgio Canepa per Partecipattiva e Sinistra in Comune si sono pubblicamente dichiarati pronti a ritirare l’adesione del Comune di Chiavari>.

 

Torna su
error: Contenuto protetto!