Musica

Höstsonaten in concerto al Teatro di Cicagna in scena la musica strumentale e la danza

Cicagna. Dopo la data zero al Teatro Govi di Genova, debutta al Teatro di Monleone di Cicagna il concerto-spettacolo dell’ensemble Höstsonaten basato sul loro ultimo album Symphony #1: Cupid & Psyche, Sabato 22 aprile alle ore 21.

La particolarità del progetto Höstsonaten è quella di non essere una vera band ma un ensemble di musicisti, ogni volta diversi, che ruotano intorno alle due figure dei leader Fabio Zuffanti e Luca Scherani.

Il concerto si  svolgerà in due tempi: nel corso del primo si ripercorreranno alcuni momenti salienti della loro carriera e nel secondo si lascerà spazio all’esecuzione integrale dell’ultimo album “Symphony #1: Cupid & Psyche”, uscito nel marzo 2016 e acclamato in tutto il mondo come uno dei migliori album prog della scorsa annata. Il tutto sarà impreziosito delle coreografie di Paola Grazzi direttrice del corpo ballo della compagnia teatrale Gli Amici di Jachy.

A quattro anni di distanza dalla precedente prova in studio, a ulteriore conferma dell’ottimo stato di salute della scena prog italiana odierna, nonché dell’inarrestabile creatività del duo Zuffanti& Scherani, attuali nomi tutelari di Höstsonaten, viene proposto live il nuovo album “Symphony #1: Cupid & Psyche”. Qui la componente classico-sinfonica di Höstsonaten, da sempre presente in ogni album, è ulteriormente enfatizzata ed elaborata e si amalgama  con l’urgenza del rock, l’eleganza del jazz e il fascino senza tempo del folk. L’ispirazione è chiara: Stravinsky, Tchaikovsky, i Genesis più sinfonici e i nostri cari New Trolls dei “Concerti Grossi”.

Il tutto poggia su solide basi mitologico-letterarie, come si evince dal titolo . Il lavoro è interamente strumentale, ma a ciascuno dei dieci brani è associato un capitolo di “Amore e Psiche”, celebre racconto di Lucio Apuleio tratta da “Le Metamorfosi”, qui appositamente rivisitato dallo scrittore PeeGee Daniel.

“Cupid & Psyche” è il primo di un manipolo di lavori prettamente classicheggianti che Zuffanti e Scherani vorrebbero realizzare da qui al futuro. Una serie di rock-sinfonie che possano dare il loro positivo contributo nella fusione tra rock e classicismo.

In scena:

MUSICISTI: Luca Scherani (tastiere), Fabio Zuffanti (bass pedal, chitarra, tastiere addizionali), Paolo “Paolo” Tixi (batteria), Marcella Arganese (chitarre), Daniele Sollo (basso), Joanne Roan (flauto), Nicola Peirano (violino)

BALLERINI: Massimiliano Bet, Silvia Bet, Sara Coppola, Paola Grazzi, Lorenzo Monte, Monica Pallanca, Valeria Pietranera, Mariasole Ruzzier.

Torna su
error: Contenuto protetto!