Sports

Il Tigullio ai mondiali di Cheerdance: l’avventura di Greta, Michela e Serena

Florida. Ci saranno anche tre ragazze del Tigullio nella squadra italiana che parteciperà ai campionati mondiali di “Cheerdance” che si svolgeranno a Orlando, in Florida, l’ultima settimana di aprile. La prima esibizione del team italiano è prevista per il 27. “Cheerdance” è una parola poco conosciuta in Italia ma alzi la mano chi non ha mai visto in un film made in Usa quelle ragazze carine e atletiche, che eseguono prima e durante gli incontri di Footbal americano complicate acrobazie sul campo di gioco. Bene, da quelle esibizioni è nato un vero e proprio sport, diffusissimo negli Stati Uniti, riconosciuto a livello internazionale, e che si divide in due categorie: il “Cheerleading”, che è quello che siamo abituati a vedere ai margini degli incontri di football Usa, e il “Cheerdance” che a sua volta si suddivide in una prova di “Hiphop”, quella che vedrà impegnate Greta, Michela e Serena, e una di “Poms Freestyle” che riguarda più da vicino la parte danzata dell’esibizione. Le tre ragazze, sono cresciute nella scuderia dei “Predatori Golfo del Tigullio”:

Michela Iaccarino ha 22 anni, ha fatto ginnastica artistica da quando ne aveva 3, e poi è passata al “Cheerleading” a 17/18 anni; ha fatto il corso per diventare insegnante con Valeria Berisso Pipoli, un’altra ragazza della squadra, e hanno aperto la squadra nel 2013. <Ho l’abilitazione da insegnante, ma sono atleta allo stesso tempo. Ho partecipato ai campionati nazionali nelle diverse categorie di “Cheerleading”, come atleta e insegnante, e sono allieva per la partecipazione ai nazionali con il “Cheerdance Hiphop”. Greta Conversi ha 19 anni, ha iniziato presto con la danza, all’età di 4 anni con la propedeutica e fino ad 8 anni ha praticato danza moderna. Dopo ha continuato cambiando diversi sport ma restando sempre nell’ambito del ballo/ginnastica facendo artistica e in seguito Aerobica, insieme a Serena. <Da qui mi sono appassionata all’hip hop che ho praticato per circa 3/4 anni, dal 2013 mi sono avvicinata ai “Predatori” cominciando a praticare “Cheerleading” e occupandomi della parte coreografica del “Cheer Hiphop”, partecipando così ai Campionati Nazionali  come atleta di “Cheerleading”, di “Cheer Dance Team” e nella categoria “Double Cheer Hiphop” insieme a Serena. Serena Curotto, compie 20 anni il 20 aprile, ha fatto ginnastica artistica da piccola, per un po’ ha praticato scherma ed è rientrata nell’ambito della ginnastica con l’aerobica, che ha svolto per 9 anni. <Da piccolissima faccio parte del gruppo di danza storica “Le Gratie d’Amore” di Lavagna. Nel 2013, quando la squadra non era ancora nata, ho fatto qualche mese di “Cheerleading” per poi rientrare nel 2014. Da 3 anni faccio parte dei “Predatori Cheerleading”, squadra che si occupa sia di “Cheerleading” sia di “Cheerdance”. Mi sono interessata ad entrambi gli ambiti, partecipando nelle categorie “Double hiphop” con Greta e “Cheer hiphop team” ai campionati nazionali>. I campionati mondiali di Orlando sono organizzati dalla International Cheer Union, la federazione internazionale che riunisce oltre 3,5 milioni di cheerleaders di oltre 100 nazioni differenti e che comprende sia “Cheerleading”, la specialità prettamente acrobatica, sia “Cheerdance”, quella che vedrà protagoniste le tre ragazze del Tigullio, prettamente ballato. Lo scorso anno è stata portato per la prima volta il team di “Cheerleading” da parte dell’Italia, sia femminile sia misto, e quest’anno vengono portati per la prima volta due team di “Cheerdance” che rappresentano l’Italia: uno di “Hiphop”, con e ragazze, e uno di “Poms freestyle”.

 

Torna su
error: Contenuto protetto!