News

Abitare in autonomia, convegno lunedì 27 marzo all’Acquarone

Chiavari. Domani, lunedì 27 marzo, dalle ore 10.30, la sala convegni del Centro Benedetto Acquarone di Chiavari ospita una giornata divulgativa del progetto per la vita indipendente di persone disabili, “Abitare in Autonomia”. E’ promosso da A.Li.Sa. Azienda Ligure Sanitaria della Regione Liguria, ASL 4 Chiavarese, Distretto Socio Sanitario 14 Tigullio Occidentale, Distretto Socio Sanitario 15 Chiavarese, Distretto Socio Sanitario 16 Tigullio, Forum Terzo Settore Tigullio, Anffas Tigullio, Villaggio del Ragazzo, Consorzio Tassano Servizi Territoriali, Aperta Parentesi Associazione di Promozione Sociale, Magis Cooperativa Sociale, Associazione I Fili, Fondazione Antonio Morando.

L’iniziativa si colloca come evento di confronto nel quadro delle azioni inclusive promosse da queste realtà nei confronti delle persone con disabilità: <Il concetto di vita indipendente rappresenta, per le persone con disabilità, la possibilità di vivere la propria vita come qualunque altra persona, prendendo le decisioni riguardanti le proprie scelte con le sole limitazioni che possono incontrare le persone senza disabilità. Non si tratta necessariamente di vivere una vita per conto proprio o dell’idea della semplice autonomia, ma ha a che fare con l’autodeterminazione delle persone con disabilità, riverberandosi anche sull’ambito familiare della persona interessata>, recita il decreto Linee Guida Vita Indipendente del 2016. Aggiuge Davide Capellari, Direttore Sociale del Distretto Socio Sanitario 16: <Per “Abitare in Autonomia” abbiamo messo in campo un importante sforzo progettuale che va al di là della semplice erogazione di un servizio; è stata costituita un’equipe interdistrettuale composta da personale dell’ASL4 Chiavarese e rappresentanti dei direttori sociali dei distretti 14,15, e 16. Sulla vita indipendente delle persone disabili abbiamo infatti voluto investire sinergicamente tra servizi socio sanitari e realtà del territorio impegnate sul campo. In particolare, c’è stata una manifestazione d’interesse nell’adesione al progetto da parte di Anffas, Villaggio del Ragazzo, Consorzio Tassano Servizi Territoriali, dall’associazioni Aperta Parentesi, l’associazione I Fili, la cooperativa sociale Magis e la Fondazione Morando>.

Torna su
error: Contenuto protetto!