News

Migranti nelle case popolari, il commento di “Virtus et Probitas”

Lavagna. Migranti a Lavagna, interviene l’associazione “Virtus et Probitas–Per la Buona Amministrazione”, attraverso il portavoce Alex Scardavilli, che risponde così a chi suggerisce di ospitarli nelle case popolari: <Per quanto riguarda i cinque alloggi popolari, avrebbero dovuto essere già stati assegnati nel corso di un bando indetto dall’amministrazione comunale, tuttavia da due anni ad oggi solo due di questi sono stati concessi a famiglie presenti nei primi posti della graduatoria. La nostra associazione comprende perfettamente la necessità di trovare una soluzione in tempi ragionevoli al “problema migranti” ma, in primis,

chiede che venga rispettata la graduatoria che aiuterebbe molte famiglie locali con gravi problemi economici, alcune delle quali si sono trovate a dover fronteggiare situazioni estreme, arrivando a passare la notte in automobile. Tale mancanza è direttamente imputabile al Comune di Lavagna e A.R.T.E. di Genova, per questo chiediamo loro di motivare una così grave disfunzione amministrativa e un così pesante ritardo>.

Torna su
error: Contenuto protetto!