News

Città metropolitana, il bilancio di mandato di Doria

Genova. 40 milioni alla Città metropolitana di Genova dal bando nazionale per le periferie, 11 dal Patto per Genova sono <il segno di una capacità di intercettare fondi pubblici per il territorio che ha ottenuto risultati molto significativi> ha detto il sindaco metropolitano Marco Doria che, intervenendo nel dibattito in Consiglio metropolitano sul bilancio di previsione 2017-19, il cui schema è poi stato approvato all’unanimità dei presenti, ha tracciato anche un bilancio dei quasi due anni e mezzo del mandato metropolitano. <Nel votare l’ultimo rendiconto e l’ultimo bilancio di previsione di questo ciclo, atti fondamentali per la vita dell’ente, vorrei ripercorrere un percorso che ha visto costantemente il vostro impegno a cominciare da una partenza molto travagliata della Città metropolitana che ha dovuto cambiare pelle rispetto alla vecchia Provincia>.

Il nuovo ente, gestito <con grande rigore e correttezza sia dalla parte politica sia da quella tecnica e amministrativa conclude la sua fase costituente, avviata con lo statuto e con le linee guida del piano strategico che approveremo prima della fine del mandato. La Città metropolitana ha segnato passaggi significativi nelle attività di regolazione dei servizi a rete, dal piano dei rifiuti a quanto è stato fatto e ragionato sul ciclo dell’acqua, dalle tariffe ai sistemi di depurazione, al lavoro in corso in una fase molto delicata per arrivare ad espletare la gara per il trasporto pubblico locale. Nel supporto ai Comuni l’ente ha coinvolto le professionalità dei suoi uffici per la redazione dei piani urbanistici, i bandi di gara e la gestione degli appalti, anche se è stato finora meno incisivo nel campo degli interventi che la Provincia faceva con ben altre risorse a disposizione>. Interventi importanti per il territorio arriveranno dai 40 milioni del bando periferie e dalla quota, 11 milioni di euro, che nel Patto per Genova <ho fatto inserire per la Città metropolitana>. Arriveranno anche 11 milioni dal Patto per Genova, destinati per la maggior parte al Levante e alle vallate non coinvolte nel bando periferie, ha detto Doria rispondendo al consigliere e sindaco di Castiglione Chiavarese Giovanni Collorado.

Premi per inserire un commento

Scrivi una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
error: Contenuto protetto!