News

Depuratore di Chiavari, M5S: “Dedicheremo l’opera a Levaggi”

 

Chiavari. <Finalmente stiamo ragionando almeno su due depuratori più piccoli, invece dell’unico comprensoriale previsto in prima battuta e dal devastante impatto ambientale sul Tigullio. Ovviamente si poteva ragionare su soluzioni ancora meno impattanti e onerose per i cittadini, come la messa a norma dei depuratori esistenti. Quando molti mesi fa a Levaggi chiesero se sulla scelta di Chiavari come location del depuratore avesse prevalso la politica, il sindaco rispose che, per evitarlo, la nostra città aveva delle ragioni che andavano oltre la politica. Ed erano ragioni forti sia sul piano tecnico che sociale ed economico. Ma tra il depuratore unico e quest’ultima versione cosa cambia per la città? Cosa cambia nel nostro contesto se questo è fatto sulla colmata o al lido, cioè a pochi metri di distanza?>. A parlare e porsi queste domande, sono Gabriele Pisani, Movimento 5 Stelle Liguria, e Roberto Traversi, 5 Stelle Chiavari, che aggiungono:

<Neppure le piccole realtà, aree nel primo entroterra che potrebbero ospitare l’impianto magari barattando difese idrogeologiche, hanno voluto questa servitù. Se ora la sede viene cambiata, ma il depuratore resta a Chiavari, è sempre Levaggi l’artefice principale, colui che presiede la commissione dei sindaci e mette l’area a disposizione. Per rendere onore a cotanto merito, proporremo che venga dedicato a lui il nuovo slargo che nascerà di fronte a cotanta opera: “Colui che tanto combatté per ospitare il semi-comprensoriale fino a vincerlo”>.

Torna su
error: Contenuto protetto!