News

Poliziotto si finge cliente con squillo cinese, scoperta casa a luci rosse

Chiavari. Poliziotto si finge cliente e scopre una casa a luci rosse gestita da donne cinesi. Accade a Chiavari dove, gli agenti del Commissariato di polizia, dopo una serie di monitoraggi sui siti di incontri hanno teso la trappola. Un poliziotto ha contattato il numero di cellulare apparso nel sito di incontri ed ha preso un appuntamento per un incontro hard. Ad accoglierlo una quarantenne in biancheria intima e vestaglia che lo ha accompagnato in camera da letto. A quel punto il poliziotto si è qualificato ed ha permesso ai colleghi di entrare nell’alcova. La squillo ha detto di essere stata costretta a prostituirsi, insieme alla sorella, poichè una connazionale le aveva sottratto il passaporto. La coppia pagava un affitto di 500 euro al mese. La sorella della quarantenne, che ha 57 anni, era stata già denunciata per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione per un analogo episodio. Entrambe sono state denunciate.

Premi per inserire un commento

Scrivi una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
error: Contenuto protetto!