News

Regione, modifiche alla legge sulla prevenzione del crimine

Genova. Il consiglio regionale ha approvato all’unanimità  la proposta di legge, presentata da Luca Garibaldi, Pd, che modifica la legge regionale del 2012, “Iniziative regionali per la prevenzione del crimine organizzato e mafioso e per la promozione della cultura della legalità”. Il testo introduce iniziative di formazione per diffondere la cultura dell’etica pubblica tra il personale regionale e tra quello degli enti del sistema regionale nei contratti e nella predisposizione delle relative clausole nei bandi e nei capitolati. La proposta di legge, inoltre, introduce l’idea che sia la Regione a proporre accordi e convenzioni con le autorità statali operanti sul territorio regionale nel settore della tutela o dell’ambiente. Il provvedimento nella versione dei proponenti prevedeva che gli oneri a carico dell’amministrazione sarebbero stati 650 mila euro: in aula l’articolo è stato respinto. Garibaldi ha annunciato che in sede di assestamento di bilancio ripresenterà la richiesta di finanziamento.

Secondo l’assessore alla sicurezza sociale Sonia Viale, la legge vigente di fatto contiene già i principi contenuti nel nuovo testo di modifica, peraltro elaborato, a suo avviso, secondo <una tecnica legislativa un po’ discutibile>. Secondo l’assessore ci sono, però, due novità condivisibili introdotte dal nuovo testo: il rapporto con l’Agenzia nazionale dei beni confiscati  e quello con la commissione parlamentare antimafia. L’assessore ha, tra l’altro, sottolineato l’importanza del tavolo della legalità, già previsto dalla legge vigente, al quale ha provveduto a dare corpo ed ha ribadito che la corretta applicazione di quanto già fissato dalla legge vigente porterà a buoni risultati. Il presidente della giunta Giovanni Toti ha replicato, in merito alla polemica relativa all’acquisto della sede di piazza De Ferrari, evidenziando che l’operazione consentirà di avere la proprietà dell’immobile, anziché continuare a pagare nel tempo un rilevante affitto. <E questo si tradurrà in un risparmio>.

Premi per inserire un commento

Scrivi una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
error: Contenuto protetto!