News

Cede metadone all’amico che muore, arrestato 19enne di Gattorna

caserma

Chiavari. Aveva ceduto metadone all’amico – ritrovato privo di vita nella sua abitazione – e per quello è stato arrestato. L’accusa, per colui che ha ceduto la sostanza stupefacente all’amico oltre alla cessione di stupefacenti è “morte come conseguenza di un altro delitto”. A finire in carcere, a seguito di un’ordinanza di custodia cautelare firmata dal Gip del Tribunale di Genova, è Avalos Sandoya (19 anni) residente a Gattorna. A nove mesi circa dalla morte di un diciassettenne (connazionale dello “spacciatore”) i carabinieri della Stazione di Cicagna hanno ottenuto le prove che la cessione del metadone sarebbe avvenuta da parte di Sandoya il 17 marzo scorso: il giorno dopo il minore venne ritrovato morto nella sua camera da letto. Il corpo venne scoperto dalla madre. Avalos Sandoya al momento dell’arresto da parte dei carabinieri si trovava agli arresti domiciliari poichè indiziato di una serie di cessione di metadone ed eroina.

Torna su
error: Contenuto protetto!