News

“Riserva” di botti, commerciante di Santa ottiene seconda denuncia

Santa Margherita Ligure. Aveva lasciato, probabilmente, un quantitativo di fuochi pirotecnici per questa sera, ma non ha fatto i conti con i carabinieri che già due giorni fa lo avevano “pizzicato” con 125 kg di botti non di libera vendita. Così, nel volgere di 24 ore, un commerciante sammargheritese  è stato denunciato una seconda volta. I botti, nascosti nella sede di un’Associazione culturale nella prima periferia di Santa, sono stati posti sotto sequestro. In questo caso i 300 pezzi di “artiglieria” (20 chilogrammi) per la notte di San Silvestro sono stati portati presso una Depositeria specializzata che si trova a Sestri Levante. Anche in questo caso, come nel blitz con sequestro avvenuto due giorni fa sempre a Santa, ad operare sono stati i carabinieri della Stazione di Rapallo.

Premi per inserire un commento

Scrivi una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
error: Contenuto protetto!