News

Sestri Levante, presentato il bilancio sociale di Stella Polare

Sestri Levante. Il presidente Franco Canepa e il sindaco Valentina Ghio hanno presentato il bilancio sociale dell’azienda partecipata del Comune, il cui compito si concretizza nella progettazione, organizzazione e gestione dei servizi e delle strutture riferite ai bisogni della persona e delle famiglie. Attualmente sono tre le attività principali che fanno capo alla Società “Stella Polare”: la gestione della struttura socio-sanitaria “Le Due Palme”, del centro diurno “Il Faro”, il confezionamento dei pasti che vengono quotidianamente consegnati a domicilio agli utenti dei servizi sociali a cui si aggiunge la gestione della Farmacia Comunale. Il bilancio si chiude con ricavi totali pari a oltre 4.200 mila euro e un risultato economico in positivo.

Dice il sindaco Valentina Ghio: <L’analisi del bilancio sociale ha evidenziato il valore e l’eccellenza che caratterizzano la società, che gestisce strutture che funzionano, riuscendo ad aumentare costantemente i posti letto, ad ampliare la gamma dei servizi offerti dal centro diurno e il numero dei pasti a domicilio senza gravare sul bilancio comunale ma registrando anche degli utili, mantenendo invariata l’eccellenza del servizio all’utenza>. Nell’ultimo anno i posti letto della struttura socio-sanitaria “Le due Palme” sono saliti di tre unità, passando da 82 a 85, gli utenti del centro diurno sono pari 30, mentre i pasti confezionati e consegnati a domicilio agli utenti dei servizi sociali sono stati oltre 6.500. Inoltre, con il Comune di Sestri Levante, “Stella Polare” si è occupata della creazione del polo socio-sanitario integrato, che ospita la farmacia comunale, nuovi studi medici e un istituto diagnostico nell’area della stazione ferroviaria, completamente riqualificata attraverso il restyling del piazzale e l’apertura di un parcheggio che consente di raggiungere il polo senza difficoltà. Aggiunge Lucia Pinasco, assessore alle politiche sociali: <Le strutture gestite da “Stella Polare” rappresentano il frutto di un percorso
intenso, che restituisce a tutti gli abitanti del distretto socio sanitario n. 16, un concreto patrimonio di servizi alla persona e un capitale di esperienza e umanità da continuare a custodire e sviluppare>.

Premi per inserire un commento

Scrivi una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
error: Contenuto protetto!