News

Tentò di uccidere la badante, 9 anni e 4 mesi

Genova. Nove anni e quattro mesi di reclusione per Giuseppe Bacigalupo, l’82enne residente a Neirone, in Fontanabuona, accusato di tentato omicidio nei confronti della badante. La sentenza è stata emessa dal tribunale di Genova. La Procura aveva chiesto una condanna a quattordici anni di reclusione, mentre la difesa, rappresentata dal collegio composto da Emanuele Canepa e Gabriele Trossarello, aveva richiesto l’assoluzione. Il fatto risale al 22 marzo dello scorso anno quando, secondo l’accusa, Bacigalupo armato di un piede di porco, avrebbe aggredito intorno alle 21.00 la sua badante 57enne.

La donna non ha mai accusato l’anziano poiché è stata aggredita alle spalle. Secondo l’accusa sarebbe stato l’ottantaduenne mentre secondo una perizia richiesta dal tribunale, l’imputato non avrebbe potuto colpire la donna a seguito della degenza post operatoria per un intervento al femore. <Attendiamo le motivazione>, ha commentato il difensore Emanuele Canepa. <Prendiamo solo atto del fatto che il Tribunale ha rinnegato le risultanze della perizia d’ufficio>. Poco dopo la sentenza il Tribunale della Libertà ha notificato ai difensori la revoca dell’obbligo di dimora che era in atto nei confronti dell’ottantaduenne.

Premi per inserire un commento

Scrivi una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su