News

Caccia, le modifiche della commissione regionale

Genova. Sì in commissione regionale alle nuove norme sulla caccia: slitta di un anno l’introduzione del nuovo tesserino. Queste novità passeranno ora all’esame dell’aula, previsto per martedì 13 settembre. Le nuove norme, contenute in una proposta di legge presentata dalla Lega Nord e sottoscritta da Claudio Muzio, consigliere di Forza Italia, puntano a sostenere quella che Muzio definisce <una realtà che costituisce una risorsa preziosa per i nostri territori: se vi è ancora un minimo di presidio dei nostri boschi, infatti, ciò è dovuto anche alla presenza dei cacciatori>. 

La novità più rilevante è che non entrerà in vigore nell’anno in corso, ma nella stagione 2017-2018, il nuovo tesserino regionale segnacatture, che comporta un nuovo metodo di annotazione dei capi abbattuti, e cioè subito dopo l’abbattimento e la conseguente raccolta. <La norma che introduce il tesserino è infatti intervenuta successivamente all’avvio della stagione di caccia, che in Liguria ha avuto inizio il 1 giugno 2016, in concomitanza con l’attività di selezione al capriolo. Non è stato ritenuto opportuno, per motivi di tempo e di risorse, dare avvio alle procedure per la ristampa dei tesserini venatori. La legge nazionale prevede infatti che l’adeguamento da parte delle Regioni debba avvenire senza aumento dei costi e in questo caso, avendo già stampato e distribuito i tesserini, ci sarebbe stato un aumento di spesa di 43 mila euro>, ha aggiunto Muzio.

Premi per inserire un commento

Scrivi una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su