News

Spacca la vetrina di una banca a Santo Stefano d’Aveto, minaccia un impiegato, scattato l’arresto

Santo Stefano d’Aveto. In evidente stato di alterazione psicofisica, danneggia la vetrina della banca con un’accetta, e minaccia un impiegato. E’ stato bloccato dai carabinieri e ricoverato in ospedale, nel reparto di psichiatria a Lavagna. E’ successo a Santo Stefano d’Aveto, dove i militari sono sono stati chiamati dai dipendenti dell’istituto di credito, che, evidentemente scossi, hanno raccontato di essere stati minacciati da un uomo di Borzonasca, riconosciuto da uno di loro. Dopo avere chiesto dei soldi in prestito, ha preso letteralmente a picconate una vetrina antisfondamento e poi si è allontanato a bordo del suo veicolo.

L’immediato intervento dei carabinieri, d’intesa con le stazioni di Lavagna e Borzonasca, ha permesso prima di raccogliere sul posto le testimonianze e di visionare i filmati di videosorveglianza, e poi di identificare subito l’autore di tale gesto. Si tratta di un 55enne, già in cura nel dipartimento di salute mentale; è stato rintracciato a Rezzoaglio e bloccato dai carabinieri. L’immediata perquisizione ha consentito di trovare varie armi bianche, tra cui, due falcetti, una sega per legna e una balestra con ottica, il tutto sottoposto a sequestro penale. Denunciato all’autorità giudiziaria di Genova per danneggiamento e minacce aggravate, è stato ricoverato in regime di trattamento sanitario obbligatorio all’ospedale di Lavagna.

Premi per inserire un commento

Scrivi una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su
error: Contenuto protetto!